Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Evento a cura di Animazione Sociale
per iscrizioni www.animazionesociale.it

In questi mesi abbiamo colto l’intreccio delle nostre vite. Ci si mo sentiti «comunità di destino». E abbiamo capito che per immaginare il futuro dobbiamo attrezzarci come comunità.
Solidarietà e cooperazione escono così dal catalogo dei buoni sentimenti e diventano strategia per affrontare i problemi dei territori: disuguaglianze, solitudini, degrado ambientale…
Oggi serve il contributo di tutti: volontariato, terzo settore, ente pubblico, profit… Il fermento è forte, c’è già un riemergere di prossimità e attenzioni al bene comune.
Prioritario diventa capire come sostenere queste aspirazioni al cambiamento, come far sì che il cerchio della partecipazione si allarghi e ogni gruppo/organizzazione superi i propri confini e si senta parte della comunità.
A conclusione del percorso Padova Capitale del Volontariato (avviato a febbraio 2020 con il seminario Rigenerare la solidarietà nei territori), quest’evento intende tracciare una mappa di indicazioni per dar vita a comunità accoglienti.
Tre saranno i pomeriggi d’incontri, in ognuno ci interrogheremo su come sviluppare mutualità includenti, risorse trasformative, culture visionarie.
A settembre il percorso culminerà in una Summer School volta a mettere a punto metodo e processi per animare il respiro dei territori.

PROGRAMMA DETTAGLIATO

27 aprile
ore 14,30 – 17,30
Perchè questa tre giorni.
“Là dove c’è il pericolo, cresce anche ciò che salva”: l’anno di Padova Capitale del Volontariato
Emanuele Alecci, presidente CSV Padova e Rovigo
Niccolò Gennaro, direttore CSV Padova e Rovigo

Culture visionarie
Coordinano Francesco d’Angella e Franco Floris

UNA PRIMA DOMANDA CI STA A CUORE
Quando un’azione nel sociale genera cultura nel territorio?
Roberto Camarlinghi

IN ASCOLTO DELLE ESPERIENZE
1. Postmodernissimo: rifare insieme un cinema per tornare a sognare come comunità, Giacomo Caldarelli, Perugia
2. Officine Gomitoli: la visione emergente della lotta alla povertà, Andrea Morniroli, Napoli
3. Super Il Festival delle Periferie: il progetto di città che nasce in periferia, Chiara Lainati, Milano

PRIMA MAPPA DEL METODO
A cura di Andrea Marchesi, Daniela Poggiali, Gino Mazzoli

ore 18 – 19,30
Passaggi di futuro/1
Oggi un territorio può diventare comunità?
Con Aldo Bonomi (Consorzio Aaster) e Riccardo Bonacina (Vita)

—–

28 aprile
ore 14,30 -17,30
Risorse trasformanti
Coordinano Francesco d’Angella, Franco Floris e Roberto Camarlinghi

UNA SECONDA DOMANDA CI STA A CUORE
Con quali risorse prende anima un territorio?
Francesco Caligaris

IN ASCOLTO DELLE ESPERIENZE
1. Paesi alla scoperta di risorse invisibili – Carlo Andorlini, Toscana
2. Luoghi simbolo di una convivenza “altra” – Roberto Covolo, Brindisi
3. ASAI: lo spazio sociale in cui scoprirsi risorsa – Paola Cereda, Torino

SECONDA MAPPA DEL METODO
A cura di Michele Marmo, Vincenza Pellegrino, Franca Olivetti Manoukian

ore 18 – 19,30
Passaggi di futuro/2
Cooperazione sociale: come mandare avanti una storia di comunità?
Claudia Marabini (Studio APS), Felice Addario (Assessorato politiche sociali Comune di Corato), Valeria Negrini (Forum
Terzo Settore Lombardia)

—–

29 aprile
ore 14,30 -17,30
Mutualità includenti
Coordinano Francesco d’Angella, Franco Floris e Roberto Camarlinghi

UNA TERZA DOMANDA CI STA A CUORE
Come nei territori costruire mutualità includenti?
Monica De Luca

IN ASCOLTO DELLE ESPERIENZE
1. La Scuola delle Donne: trame di una comunità educante, Fulvia Antonelli, Bologna
2. Mille mutualità fanno un quartiere: i Bagni Pubblici di via Agliè, Erika Mattarella, Torino
3. Dare nuova vita ai computer, per chi e perché? Fabio D’Alessandro, Padova

TERZA MAPPA DEL METODO
A cura di Barbara Di Tommaso, Piergiorgio Reggio, Roberto Biorcio

 

Scarica il programma completo

Torna al calendario