Quando si pensa al volontariato si tende a immaginare un’azione di supplenza più che un’azione produttiva.
In realtà le diverse facce del volontariato, attraverso una vastissima rete di soggetti, sono generatrici di sviluppo, sociale e relazionale, che non sempre viene considerato per il suo valore economico prodotto direttamente o come costo non sostenuto da terzi.

Oltre al valore economico ciò che risulta ancor più importante è l’impatto sociale che matura dalle piccole alle grandi esperienze avviate.
Un valore, a volte impercettibile, senza il quale il sistema Paese sarebbe in gravi difficoltà.

I volontari “sono una nazione”. Se venissero contati come popolazione residente in un ipotetico paese, si piazzerebbero al nono posto nella classifica mondiale dopo la Russia e prima della Nigeria con circa 140 milioni di persone.
È quanto riporta il primo Rapporto sullo stato del volontariato nel mondo (Rsvm) dei Volontari delle Nazioni unite (Unv) realizzato nel 2011.

In Europa, in particolare, sono circa 94 milioni le persone che svolgono attività di volontariato, il 22% ha più di 15 anni e il loro valore corrisponde al 3% del Pil nei paesi avanzati, lo 0,7% nei paesi in via di sviluppo.

La fotografia del Paese Italia che ci propone l’Istat con il censimento 2016 è un mosaico composto da 336.275 organizzazioni che coinvolgono 5.528.760 volontari e impiegano 812.706 dipendenti.

Il Veneto risulta essere la terza regione per numero di enti non profit presenti, con un totale di 29.871 realtà, preceduta soltanto da Lombardia e Lazio.

Il dato complessivo, suddiviso per tipologia di associazione, avvalora il trend nazionale; in Veneto vi è principalmente la presenza di associazioni (25.737), in misura notevolmente minore quella di cooperative sociali (917) e, infine, di fondazioni (490).

Associazione Cooperativa Sociale Fondazione Altra forma giuridica Totale
Veneto 25.737 917 490 2.726 29.871
Italia 286.942 16.125 6.451 26.756 336.275

L’attività sportiva e culturale in Veneto interessa, di per sé, il quasi 70% dell’intero bacino con un totale di 20.630 organizzazioni dedicate, confermando peraltro la situazione nazionale, le cui organizzazioni secondo la fonte ISTAT si occupano attività ricreative in un numero stimato di 218.281.
Seguono, in Veneto, così come nel territorio nazionale, le organizzazioni di assistenza sociale e protezione civile con un totale di 2.390 soggetti in Veneto e 30.877 in Italia.

In provincia di Padova sono censite 6.374 organizzazioni non profit che operano prevalentemente nell’area cultura-ambiente, sport e area socio-sanitaria.